Dopo le classifiche sui lieviti e sui luppoli, non poteva mancare la TOP 10 dei malti per fare birra in casa!

Mi sto divertendo tantissimo con questa nuova tipologia di video, che risultano essere molto più leggeri ed offrono potenzialmente degli spunti di riflessione a chi si è affacciato da poco in questo mondo. Così come nella scrittura delle ricette, sono sempre alla ricerca di un algoritmo perfetto che mi consenta di raggiungere un alto standard qualitativo. Ebbene, non solo attraverso le analytics di YouTube ma anche grazie al riscontro diretto con i miei followers, mi sono reso subito conto che questo tipo di contenuto è molto gettonato. Per questo motivo, ho già riempito un paio di pagine del mio bloc-notes con una serie di idee e nelle prossime settimane mi divertirò a utilizzare questo format in tutte le sue possibili varianti.

Nel video che segue, ho elencato in ordine di preferenza i miei malti preferiti, ovvero i malti per fare birra in casa che mi ritrovo ad utilizzare più frequentemente. Si tratta perlopiù di malti scuri e/o caramellati dato che ho un’insana dipendenza da birra scura che si è riversata anche nella scrittura di questo video.

Nell’augurarvi una buona visione, ci tengo a ricordare che chi mi segue ha (da sempre) la possibilità di intervenire attivamente nella creazione dei miei contenuti. Questo significa che, qualora abbiate una qualsiasi idea che secondo voi possa sposarsi con questo nuovo format, non esitate a lasciarmi un commento ed io lo prenderò sicuramente in considerazione.

Grazie e buona visione!

Share:
Houston
Scritto da: Houston
Mi chiamo Giovanni, sono laureato in Ingegneria Informatica e adoro i Pink Floyd. Sono diventato un "casalingo-brassicolo" nel 2011 e, dopo circa un anno, ho deciso di aprire questo Blog per condividere tutte le mie esperienze in questo meraviglioso mondo. Adoro le birre scure, alcoliche e corpose e mi diverto ad automatizzare qualsiasi cosa dotata di microchip.