Guardando tra le materie prime avanzate in dispensa, tutto sembrava portarci verso una Smoked Stout. E così è stato.

Questa è stata l’ultima cotta per la stagione brassicola 2016/2017 e, nonostante non sia mai stato bravissimo con le birre affumicate, ho pensato comunque di provarci per vedere cosa ne veniva fuori. Il grist, oltre ai soliti malti Black e Crystal, è composto da un 9% di malto torbato (Peated), un po’ di Special B e Biscuit (più per una necessità di svuotamento della cantina che per altro).

Come da (mia) tradizione per le Stout, non ho usato luppoli da aroma e da sapore ma ho fatto un’unica gettata di luppolo a 60 minuti con Magnum.

Per fermentarla, ho scelto il lievito M15 Empire Ale della Magrove Jack, un ceppo English che sto apprezzando molto, in sostituzione all’S04 della Fermentis che invece non mi ha mai fatto impazzire.

La cotta, come vedrete in video, è filata via liscia… forse anche troppo liscia, dato che ad un certo punto siamo usciti letteralmente a tarallucci e vino.

Ma, se vogliamo, anche questo è il bello di fare la birra. No?

Share:
Houston
Scritto da: Houston
Mi chiamo Giovanni, sono laureato in Ingegneria Informatica e adoro i Pink Floyd. Sono diventato un "casalingo-brassicolo" nel 2011 e, dopo circa un anno, ho deciso di aprire questo Blog per condividere tutte le mie esperienze in questo meraviglioso mondo. Adoro le birre scure, alcoliche e corpose e mi diverto ad automatizzare qualsiasi cosa dotata di microchip.