Da tempo desideravo di acquistare una fotocamera compatta da affiancare alla mia reflex Canon EOS 700D e, dopo una serie di vicissitudini, la mia attenzione è stata catturata dalla Panasonic Lumix LX15. Come qualcuno di voi saprà, nello scorso periodo pre-natalizio, avevo deciso di acquistare una Canon G7X MkII ma purtroppo il pacco dalla Cina non è mai arrivato. In questi 4-5 mesi di tempo che sono trascorsi ho avuto modo di ritornare sui miei passi e ho scoperto che la G7x non rappresentava la migliore scelta in base alle mie necessità e quindi ho iniziato ad informarmi su quale alternativa considerare che non fosse costosa come la Sony RX100 MkV. E qui arriviamo alla mia nuova Lumix LX15.

La Lumix LX15 è una fotocamera compatta di fascia alta con sensore da 1″ che si distingue per la sua leggerezza e portabilità. Caratteristiche, queste, che ricercavo spasmodicamente dopo aver quasi perso l’uso del polso dopo essermi portato dietro la reflex a Craft Beer Italy a Milano (link). Uno dei punti di forza di questa fotocamera è l’obbiettivo Leica DC Vario-Summilux 24-70mm f./1.4-2.8 che permette di ottenere delle foto (o delle riprese, nel mio caso) estremamente luminose. Intorno all’ottica sono presenti due ghiere, una per la regolazione manuale del diaframma e l’altra (assegnabile) che permette di regolare il fuoco o la distanza focale. Nella parte posteriore è presente uno schermo touch da 3″ flippabile, comodissimo per le riprese in stile vlog. A proposito delle riprese, la Lumix LX15 è capace di girare video in 4K 30fps, caratteristica che la rende preferibile a tutte le altre compatte dello stesso prezzo (come la G7X) che girano “solo” in 1080p. Tuttavia, non credo che utilizzerò questa funzionalità (almeno per il momento) e mi limiterò a girare in risoluzione 1080p 60fps. La Lumix LX15, infine, è dotata di connettività WiFi e la batteria, da 680 mAh, mi ha permesso di girare un paio di vlog prima di esaurirsi.

Insomma, sono convinto di aver fatto davvero un ottimo acquisto e le prime prove effettuate in questi giorni sembrano confermare le mie aspettative. Unico punto dolente è la mancanza di un ingresso per microfono esterno che, tuttavia, non è presente in nessuna fotocamera compatta di questa fascia. Nei prossimi mesi, valuterò di affiancare alla mia nuova Lumix LX15 un registratore vocale di buona qualità (ad es. link). Ho già usato in passato questo tipo di attrezzature e, se da un lato richiedono uno sforzo in più per il sync della traccia audio, dall’altro permettono di ottenere delle registrazioni davvero professionali con un audio pulito, comprensibile e, soprattutto, editabile.

Per chi volesse approfondire, lascio i link ad una recensione completa di scheda tecnica dettagliata (qui) ed un articolo (in inglese) in cui viene effettuato il confronto tra la Lumix LX15 e la Canon G7x MkII (qui).

Infine, prima di lasciarvi al mio video unboxing, vi segnalo i link Amazon della fotocamera e di alcuni utili optional che ho acquistato.

Panasonic Lumix LX15https://amzn.to/2HicHRa
Joby GuerrillaPod Hybridhttps://amzn.to/2qOKM4s
SanDisk Extreme PRO 32GBhttps://amzn.to/2Hmfvg0
Patona caricabatterie USB + 2 batterie compatibilihttps://amzn.to/2qOUbsF

Share:
Houston
Scritto da: Houston
Mi chiamo Giovanni, sono laureato in Ingegneria Informatica e adoro i Pink Floyd. Sono diventato un "casalingo-brassicolo" nel 2011 e, dopo circa un anno, ho deciso di aprire questo Blog per condividere tutte le mie esperienze in questo meraviglioso mondo. Adoro le birre scure, alcoliche e corpose e mi diverto ad automatizzare qualsiasi cosa dotata di microchip.