Modificare l’acqua, secondo me, rappresenta l’ultimo step dell’evoluzione di un casalingo-brassicolo.

Riuscire a stravolgere l’equilibrio di una birra aggiungendo pochi grammi di sali minerali durante il Mash, oltre ad avere un fascino quasi alchemico, è anche molto interessante dal punto di vista chimico, per le reazioni che avvengono tra i vari ioni disciolti in acqua. Ovviamente, si tratta di un argomento molto complesso e non è mia intenzione fare un trattato di chimica perché non ho le competenze necessarie. Nel video che troverete alla fine di questo articolo, cercherò di fornire i concetti-chiave necessari per poter interpretare e gestire la composizione dell’acqua con cui andiamo a brassare le nostre birre. In particolare, la mia attenzione si concentrerà esclusivamente su come modificare l’acqua per modificare di conseguenza il sapore della birra finita. In un prossimo video, affronteremo la questione del pH, della durezza e così via… in modo tale che l’acqua non avrà più segreti per noi.

Nel video parlo di un libro, scritto da J. Palmer e C. Kaminski, intitolato Water – A Comprehensive Guide for Brewers. Si tratta di una lettura molto interessante che mi ha invogliato a girare questo video-tutorial. Lo trovate qui.

Altra risorsa molto importante per calcolare le modifiche da effettuare è il foglio di calcolo chiamato EZ Water Calculator, che trovate qui.

Share:
Houston
Scritto da: Houston
Mi chiamo Giovanni, sono laureato in Ingegneria Informatica e adoro i Pink Floyd. Sono diventato un "casalingo-brassicolo" nel 2011 e, dopo circa un anno, ho deciso di aprire questo Blog per condividere tutte le mie esperienze in questo meraviglioso mondo. Adoro le birre scure, alcoliche e corpose e mi diverto ad automatizzare qualsiasi cosa dotata di microchip.