Avere un impianto casalingo dove poter spillare la propria birra è il sogno di un po’ tutti gli homebrewers. Realizzarlo però può dimostrarsi molto arduo e oneroso. Nel mio caso, tutto è iniziato dopo aver ricevuto un regalo inaspettato da parte di un amico che aveva un vecchio impianto per la spillatura casalinga di acqua, vino e Coca-Cola. L’impianto era dismesso da tempo ed era stato parcheggiato per anni nel garage. Molti pezzi quindi erano da riparare o sostituire. Forse (non considerando l’evidente risparmio economico) sarebbe stato meglio comprare tutto ex novo. Non ricordavo di aver faticato così tanto nella ricerca dei vari raccordi dai tempi del primo filtro bazooka e delle famigerate guarnizioni in teflon. Poi c’è da dire che molti gestori che trattano questi articoli non vendono a privati e bisogna fare i salti mortali per trovare qualche buon uomo che ci accontenta.
La prima cosa in assoluto che ho fatto è stata procurarmi un mobile in cui inserire l’impianto. La scelta migliore è stata quella di privare mio padre del suo vecchio mobile per l’acquario (i pesci erano morti da tempo… a che ti serve un mobile per l’acquario se non hai più un acquario?!)
Come si vede nella foto, ho praticato un foro sul top del mobile per inserire la colonna in ottone. Dato che la struttura è pesantissima, ho fatto realizzare dal falegname un vano a scomparsa con delle rotelle per spostarlo più agevolmente, in modo tale da poterlo accostare al muro quando non viene utilizzato. Sul retro ho realizzato un’apertura per inserire fusti e bombola.
Dopo aver realizzato la struttura e acquistato tubi e raccordi necessari, il passo successivo è stato quello di riparare il vecchio riduttore di pressione e trovare una bombola di CO2. Questa è stata un po’ la parte brutta perché ovunque andavo non riuscivo a trovare nessuno che fosse in grado di aiutarmi. Fortunatamente, dopo qualche tentativo, sono riuscito a trovare qualcosa di adattabile in un negozio di articoli per aria compressa. Inoltre, girando un po’ su internet e chiedendo consiglio ad amici ristoratori, ho acquistato una bombola di CO2 da 5 kg.
Poi è arrivato il momento di lucidare la colonna, pulire i rubinetti e collegare tubi e raccordi. Ci ho perso un pomeriggio ma alla fine ne è valsa la pena…
Nel video che segue ho provato a mettere insieme tutte le informazioni che ho raccolto nel tempo a proposito della spillatura. Non sono ancora un esperto delle varie tecniche di servizio per cui ho preferito non parlarne (per ora) e concentrarmi sugli aspetti dell’assemblaggio e della manutenzione. Come al solito, invito chiunque sia interessato a lasciare un’opinione o un consiglio. Buona visione!

p.s. Dato che me l’avete chiesto in molti, pubblico il link al negozio eBay dove ho comprato l’adattatore per i fustini da 5 litri. Si tratta di un negozio eBay tedesco… per cui ovviamente è scritto tutto in tedesco… però con un po’ di pazienza si riesce a capire dove cliccare (la sezione degli adattatori è la prima, quella chiamata “5 liter dosen zubehor” che immagino significhi “adattori per fustini da 5 litri!” xD ). Clicca qui!

Share:
Houston
Scritto da: Houston
Mi chiamo Giovanni, sono laureato in Ingegneria Informatica e adoro i Pink Floyd. Sono diventato un "casalingo-brassicolo" nel 2011 e, dopo circa un anno, ho deciso di aprire questo Blog per condividere tutte le mie esperienze in questo meraviglioso mondo. Adoro le birre scure, alcoliche e corpose e mi diverto ad automatizzare qualsiasi cosa dotata di microchip.